ASSOCIAZIONE NAZIONALE BERSAGLIERI - PORDENONE
Sezione “MM.OO. Fratelli De Carli”……dal 1907

            

Giugno 2012

30 sabato, in località Paradiso di Pocenia (presso il monumento al Bersagliere ciclista): 176° ann. della fondazione del Corpo.

Alla annuale cerimonia ha presenziato il Presidente e l'Alfiere Pietrafesa col Labaro sezionale. Era presente anche il Presidente Regionale.

29 venerdì, concluso il primo Corso Basico per la conoscenza del computer. Grazie alla passione degli "allievi", si è concluso felicemente questo primo corso organizzato con l'aiuto di Guido Imbimbo. Ai partecipanti va il mio più vivo plauso per l'impegno e la volontà dimostrati durante questi due mesi di corso.

Si riprende a settembre.

18 martedì, è deceduto in Kosovo il C. M. bers. Michele PADULA, effettivo all'11° rgt. bersaglieri di Orcenico S.

Oggi, al rientro dal grande Raduno di Latina, volevo festeggiare il successo della partecipazione anche al Comandante dell'11° rgt. Bersaglieri ed ai suoi meravigliosi uomini che stanno prestando in Kosovo la loro opera per il mantenimento della PACE in quelle terre ancora piene di odio tra le varie etnie. Ma ho saputo della tragica morte di uno dei suoi bersaglieri perun colpo partito accidentalmente dalla sua stessa arma. Il militare era originario di Montemesola in provincia di Taranto, aveva 26 anni, celibe ed era appunto in servizio nelle forze Nato dislocato in Kosovo. La Sezione Bersaglieri di Pordenone si stringe commossa intorno ai Bersaglieri dell'11° reggimento ed ai Familiari del militare in questo triste momento.

16/17/18 Tour per partecipare al 60° Raduno Nazionale Bersaglieri.

La Sezione ha organizzato, insieme a quelle di Azzano X e Fiume Veneto, un tour di 3 giorni che ha toccato le località di Tivoli (Villa d'Este), Latina, Museo di Piana delle Orme, Genzano di Roma (Infiorata), Gubbio.

Ampio servizio fotografico nella pagina dedicata al Raduno.

9 sabato ore 18.00 in Sede, ricordato Manlio Garofalo. Il Socio Delle Vedove ha preparato un DVD con le immagini delle due ultime cerimonie a cui ha partecipato il pluriennale Presidente ANB del F.V.G. (ha rivestito tale carica per 9 mandati triennali) e lo ha voluto donare ai suoi Familiari. Alla presenza del figlio con Consorte e nipote (Manlio) nonchè del Fratello con Consorte, il Presidente Onorario Enrico Banchi, per molti anni al suo fianco quale Vice Presidente, ne ha tracciato un breve ricordo che ha commosso i presenti. Il Presidente della Sezione ha fatto quindi osservare un momento di raccoglimento a cui è seguita la proiezione delle immagini contenute nel DVD e un sobrio rinfresco. I Familiari, commossi, hanno espresso parole di ringraziamento alla Sezione anche a nome della Vedova, Signora Maria, che non se l'è sentita di essere presente. Era presente il G. U. Demetrio MORAS e verso la fine della breve cerimonia ci ha onorato della sua presenza anche il Generale Vezio Vicini.

L'ULTIMA CORSA DI

MANLIO GAROFALO

2 sabato ore 12.30 rist. "al Parco" di Fontanafredda: pranzo annuale degli "ottavini". Erano presenti il Presidente, il Vice, Siringo, Morciano, Bellavia, Pietrafesa, Giusti, Lattanzio, Paglino, Iacca, Penso, Greco V., Saturno, Cito. Scambio di omaggi con il Presidente del Corpo Bandistico Musicale "Telgate 90" (i componenti sono ex della fanfara diretta dal Maestro Imelio).

2 sabato, festeggiata anche dall'11° rgt. bersaglieri in Kosovo la Festa della Repubblica Italiana.

Consentitemi di rivolgere un pensiero ed un GRAZIE a tutti i nostri militari impegnati all'estero che tengono alta la Bandiera Tricolore, simbolo della nostra italianità. L'11°, in particolare, sta operando degnamente in un Paese ancora soggetto a tensioni politiche ed etniche riuscendo, a volte con con fermezza a volte privilegiando i rapporti umani tipici della nostra "italianità", a gestire situazioni non facili. BRAVI I BERSAGLIERI DELL'11° REGGIMENTO!!!! Anche loro, in qualche modo, hanno voluto ricordare questo importante anniversario della nascita della Repubblica Italiana. Alfredo Imbimbo

Mail n. 2 pervenuta dal Comandante dell'11° rgt. Bersaglieri, Col. Alfonso Cornacchia:

"Egregio Presidente,

ho ricevuto con vero piacere le Sue mail ........

Dal Kosovo stiamo seguendo con vero interesse tutte le iniziative della Sezione di Pordenone (es . grigliata in Comina, corso di computer, partecipazione a cerimonie ed eventi ecc.). Il sito sempre aggiornato in “tempo reale”, ci consente di condividere, seppur a distanza, un bellissimo clima bersaglieresco.

Complimenti, quindi a Lei ed a tutti i Soci della Sezione.

............................................. (omissis) .................................................................................

Oggi abbiamo festeggiato il 2 giugno, seppur in maniera sobria, per rispettare le vittime del terremoto in Emilia.

Ci sembrava doveroso, infatti, nonostante gli ultimi eventi occorsi in Italia e soprattutto le difficoltà che stiamo incontrando in Kosovo, celebrare questa ricorrenza per esaltare i nostri colori nazionali,soprattutto ora che ci troviamo all’estero.

Di fronte pertanto ad autorità civili e militari di diverse Nazioni, ed alla presenza dell’Ambasciatore di Italia in Kosovo, S.E. Michael GIFFONI e dell’Italian Senior di Teatro, Generale Francesco DIELLA, la Bandiera dell’11° reggimento bersaglieri ha sfilato con grande fierezza sul territorio Kosovaro.

E subito dopo la cerimonia nuovamente sul terreno per “festeggiare” così come si confà ad un militare, ovvero operando silenziosamente sul campo.

Al di la di ogni retorica, è questo che ci gratifica come uomini e come soldati e ci fa sentire orgogliosi di essere ITALIANI.

Allego quindi alcune foto della cerimonia sicuro che saranno pubblicate sul sito della Sezione come avvenuto l’ultima volta.

Grazie ancora dell’affetto che riponete nei nostri confronti.

Con stima

Col. Alfonso CORNACCHIA"

2 sabato ore 09.30, 66° Ann. della Festa della Repubblica Italiana a Pordenone.La Sezione e tutte le altre Associazioni d'Arma, cbt e Varie, hanno partecipato alla cerimonia con un fiocco giallo sul bavero per tenere alta l'attenzione sui due marò italiani ingiustamente detenuti in India. Hanno poi sfilato in corteo fino alla Loggia del Municipio

Festa della Repubblica 2012, ricordo dei due marò