ASSOCIAZIONE NAZIONALE BERSAGLIERI - PORDENONE
Sezione “MM.OO. Fratelli De Carli”……dal 1907

            

GIUGNO

2 giugno Pordenone "Festa della Repubblica".

Cerimonia "essenziale" che prevedeva: deposizione corona al monumento ai Caduti, corteo fino alla Prefettura, canto dell'Inno davanti alla palazzina della Prefettura. Questo l'invito ufficiale!

A seguire, una parte dei Convenuti sono stati invitati ad entrare nella Prefettura per ascoltare il discorso del Prefetto....(non Noi).

 

     

 

sabato 7 Cherasco (CN): visita alla Sala Vayra del Museo di Palazzo Gotti.

La Sezione Bersaglieri di Pordenone, durante il suo avvicinamento ad Asti, ha voluto onorare un grande Bersagliere, Giuseppe Vayra, visitando a Cherasco il Museo dove sono state esposti molti dei suoi ricordi. Giuseppe Vayra da ...Cherasco, era sergente furiere dei Granatieri Guardie quando fu chiamato ad indossare per primo l'uniforme concepita da La Marmora per il nuovo Corpo. Vayra partecipò a tutte le guerre d'Indipendenza, guadagnando due medaglie d'argento. Nel 1848 fu promosso ufficiale e, fino al grado di Maggiore, restò nel Corpo. Tenente nel 1849, Capitano nel 1859 (1a med. d'argento) e Maggiore al 2° Granatieri, tornò da Tenente Colonnello al 4° Reggimento nel 1866 (2a med. d'argento). Era uno di quei soldati all'antica che reputavano inutile o soverchia la scienza. Amante del buon vino , si stabilì in congedo a Torino, ove morì nel 1884. E' sepolto a Cherasco (CN).

           
     

 

62° RADUNO BERSAGLIERI DI ASTI 6/8 giugno

 

 Tour di 3 gg/2 notti: Pavia, Certosa di Pavia, Cherasco, Alba e le langhe, Asti. 

 
   1° GIORNO: Pordenone, Pavia, Certosa di Pavia, Narzole

Ritrovo dei partecipanti alle ore 05.30 nei luoghi convenuti; partenza per Pavia e visita guidata della città. Posta sulla sponda sinistra del Ticino, si erge in tutta la sua maestosa bellezza medioevale. Dopo il pranzo in un ristorante cittadino, proseguimento per la  Certosa di Pavia (è un complesso monumentale storico che comprende un monastero e un santuario; fondata nel 1396 per volere di Gian Galeazzo Visconti che la destinava a Mausoleo di famiglia).  

Trasferimento a Narzole, cena e pernottamento in hotel 4* (H. Victor).

 

2° GIORNO Cherasco, Alba, le Langhe, Asti, Narzole.

Dopo la colazione incontro con la Guida e partenza per Cherasco (Museo Vayra); visita di Alba, cittadina d’impronta medioevale con il suo bel Duomo  gotico e le torri trecentesche.

Dopo la visita partenza  per le Langhe e visita alla cantina "Sylla Sebaste" con pranzo degustazione.Nel pomeriggio trasferimento ad Asti; visita della città che diede i natali al poeta V. Alfieri. Partecipazione alle iniziative bersaglieresche ed incontro con gli amici piumati. Concerto di Fanfare. Cena libera.

A tarda sera rientro in hotel con altro pullman.  Pernottamento.

 

3° GIORNO  ASTI

Partecipazione al 62°  Raduno Nazionale Bersaglieri.  

Dopo la prima colazione, partenza per Asti in tempo utile per  partecipare alla  sfilata  del Raduno Nazionale Bersaglieri.                                                                                           Al termine pranzo nel palazzo dell'Enofila con la presenza di Fanfare.

Nel pomeriggio  viaggio  di  rientro  nei  luoghi di origine.

 

     
              
     
     
     

 

18 giugno: Commemorata la data che negli anni ha legato i Fanti piumati a Pordenone.

Oltre alla nascita del Corpo nel 1836:

- 1907 nascita della Sezione "MM. OO. Fratelli De Carli";

- 1949 sfilata per la prima volta dei bersaglieri del "grande" 8° per via Montereale;

- 1966 nascita della Fanfara in congedo di Pordenone.

 

La Sezione ha organizzato un ricco programma che prevedeva:

- ore 18.00 ammassamento nell'atrio della stazione ferroviaria

- ore 18.10 deposizione fiori sulla statua del bersagliere

- ore 18.20 corteo fino alla Loggia del Municipio con Fanfara, ptg ciclisti di San Donà, Gonfaloni e Labari

- ore 18.30 discorsi commemorativi

- ore 19.00 Concerto della fanfara dei bersaglieri in congedo di Pordenone.

A seguire, brindisi nella Sede sociale.

 

     
     
     
     

 

 

domenica 22 Jesolo: inaugurazione del nuovo Museo storico culturale "Casa del Bersagliere" e visita al cippo del ten. Leopoldo Pellas, caduto lungo le rive del Piave durante la 1^ guerra mondiale.