ASSOCIAZIONE NAZIONALE BERSAGLIERI - PORDENONE
Sezione “MM.OO. Fratelli De Carli”……dal 1907

            

CARICHE E PRESIDENZA

Cariche e Presidenza

  

Presidente Prov.le ANB:            Col. r. bers. Cav. Alfredo Imbimbo

 

  

Presidente Sezione Pordenone: 

Bers. Mario Gasparini 

(dal 15 dic. 2016 Presidente)

VP Bers. Remo Pietrani 

Consiglieri:
Bers. Giannino De Bortoli
Bers. Giorgio Olin
Bers. Leonardo Pietrafesa           
Bers. Angelo Morciano

Bers. Guido Dall'Andrea


Sindaci Revisori:
Presidente: Bers. Giovanni Bellavia
Sind. rev.:bers. Flavio Silvestrin         Bers. Riccardo De Nardo

Segretario:

 

Col. (r) Bers. Cav. IMBIMBO Alfredo (dal 10 dic. 2016 Presidente Provinciale ANB)

Trasferito alla Caserma “Zappalà” di Aviano il 1° settembre del 1973 in forza prima al 38° "Sempre avanti" che successivamente mutò in 27° btg. Bers. “Jamiano”, inquadrato nel 132° rgt. carristi, ha ricoperto in tale reparto diversi incarichi; successivamente è stato Comandante della Compagnia Controcarro di rgt., Comandante della Compagnia Rifornimenti del Battaglione Logistico con sede a Maniago e ancora Ufficiale UAMEC e il Capo sezione Logistica del 27° btg. Bers. “Jamiano”.

Nel 1992 ha assunto la carica di Comandante alla Sede della Caserma “Leccis”, dove il 27° battaglione fu trasferito cambiando la denominazione in 11° Reggimento Bersaglieri.

Nel 1996 trasferito a Pordenone, assume l’incarico di Capo Sezione Affari Territoriali e Presidiari per poi essere chiamato a ricoprire l’importante incarico di Ufficiale Addetto al Comandante della 132^ Brigata corazzata “Ariete”, diventando il primo collaboratore di tutti i Comandanti dell’Ariete che si sono succeduti fino al 2007 (a meno di un anno trascorso quale Comandante del Centro Sportivo “La Comina”). Con tale incarico ha tenuto i contatti con gli Enti locali ed ha contribuito a organizzare le principali Cerimonie militari che periodicamente si svolgevano in Pordenone e Provincia, diventando un “punto di riferimento” per la sua professionalità e competenza.

Nel 1976 ha partecipato alle operazioni di soccorso alla popolazione del Friuli gravemente colpita dal movimento sismico.

All’inizio del 1993 ha partecipato all’operazione “Vespri siciliani” a Palermo.

Durante le operazioni fuori dal territorio nazionale del personale della 132^ Brigata corazzata “Ariete” (Bosnia, Kosovo, Iraq), ha contribuito alla raccolta in Patria ed al successivo invio di materiali offerti dagli Enti/Istituzioni locali alle popolazioni sofferenti e, quale componente del Gruppo Sostegno Familiare, ha supportato le Famiglie dei militari durante l’assenza dei loro Congiunti.

Ha frequentato vari Corsi tra cui il 16° corso di Cooperazione Civile e Militare.

Per l’ottimo servizio prestato, gli sono stati conferiti:
- n. 5 Elogi;
- la Croce commemorativa per la partecipazione alle operazioni di soccorso alla popolazione durante il sisma del Friuli nel 1976;
- la Medaglia d’Argento di Lungo Comando di Reparto per aver comandato compiutamente Unità della forza Armata per circa 17 anni;
- Croce d’Oro per anzianità di servizio;
- Medaglia Mauriziana;
- Croce commemorativa per le operazioni di salvaguardia delle libere istituzioni e di mantenimento dell’ordine pubblico Operazione “Vespri siciliani”.

Il 2 giugno del 2008 è stato insignito dal Capo dello Stato dell’onorificenza di Cavaliere della Repubblica Italiana

Dal suo congedo si è inserito in molti sodalizi di Volontariato e mette a disposizione la sua professionalità e competenza nella Associazione Provinciale dei Bersaglieri in congedo, con la quale ha contribuito ad organizzare le manifestazioni per il Centenario della Sezione, culminate con il Raduno Interprovinciale del 24 giugno 2007 e quelle per il 56° Raduno Nazionale a Pordenone del 25 maggio 08”.

Ha due figli: Guido e Stefania.